Ginecomastia

La ginecomastia consiste in un aumento delle mammelle nell’uomo, sia di tessuto adiposo che ghiandolare.

E’ dovuta all’eccessiva conversione del testosterone in estrogeni, ormoni femminili, alla riduzione della capacità del fegato di eliminarli, oppure a causa dell’aumento della produzione di prolattina.

Quando invece aumenta solo la componente grassa, cioè il tessuto adiposo si parla di lipomastia.

In altri casi può essere causato sia dall’aumento del volume che della ghiandola. In questi casi per risolvere il problema si ricorre alla chirurgia .

L’intervento di ginecomastia è svolto con anestesia locoregionale o in sedazione a seconda dell’entità del lavoro da eseguire può durare, da un minimo di 45 minuti all’ora e mezza.

Dopo l’intervento la zona interessata resterà gonfia e dolente per qualche giorno, dovrà essere utilizzato un indumento compressivo per circa 2 settimane

IL risultato evidente si avrà dopo il completo riassorbimento di edema ed ematomi.

L’intervento di correzione della ginecomastia maschile è l’unico intervento che permette di appianare il torace, e ridurre il seno maschile restituendo un aspetto assolutamente naturale.

I risultati dopo la convalescenza saranno permanenti.