Mesoterapia per Cellulite

La mesoterapia è l’iniezione intradermica distrettuale di un insieme di farmaci in piccole dosi su di una determinata zona della cute, attraverso aghi sottili lunghi più o meno 4 mm applicati a multiniettori che possono avere da 3 a 18 aghi. Tra le medicine alternative, la mesoterapia è una tecnica di somministrazione dei farmaci per via intraepidermica, intradermica superficiale e profonda, e sottocutanea o ipodermica. Tale metodica è descritta già nel 1793 e forse era attuata nel 400 d.C. da Ippocrate, ma la sua diffusione nel mondo medico scientifico avviene grazie a Michel Pistor a partire dal 1952. La mesoterapia è una tecnica di iniezione, “un metodo” – secondo il dr. Michel Pistor, suo ideatore – “per avvicinare la terapia al luogo della patologia”. Semplice nella sua concezione, richiede un adeguato apprendistato per essere eseguita efficacemente.

Applicazione in Medicina Estetica

Il vantaggio di tale tecnica consiste nel poter utilizzare ridotte dosi di principio attivo, che diffondono nei tessuti sottostanti l’inoculazione e persistono per più tempo rispetto alla via di somministrazione intramuscolare, con vantaggi quali un effetto prolungato nel tempo, un ridotto coinvolgimento di altri organi e riduzione del rischio di eventi avversi o effetti collaterali.

Lo scopo di questa terapia è favorire l’eliminazione dei liquidi in eccesso, disintossicare l’organismo e migliorare tonicità ed elasticità della cute. L’azione delle iniezioni in mesoterapia, è infatti di tipo antinfiammatorio, vascolare e lipolitico

Come avviene il trattamento

Prima del trattamento mesoterapico è necessaria una diagnosi accurata per verificare che la paziente non soffra di allergie più o meno gravi. Prima di un ciclo di Mesoterapia viene infatti sempre effettuato un test cutaneo di sensibilità alle sostanze utilizzate. A questo proposito consigliamo sempre di rivolgersi ad un medico esperto e preparato, che possa garantire la massima sicurezza alla paziente, ed il miglior risultato finale. pistola-mesoterapiaI farmaci vengono iniettati a piccole dosi sotto la pelle, mediante multiniettori che contengono da 3 a 18 aghi sottili, lunghi più o meno 4 mm. Non occorre praticare anestesia in quanto la mesoterapia è indolore (ai farmaci inettati vengono aggiunte piccole quantità di anestetici). Nella zona trattata comparirà il pomfo (piccoli ematomi) che tenderà a riassorbirsi.

Quanto dura un ciclo di mesoterapia

Solitamente un ciclo di mesoterapia comprende da 8 a 15 sedute con frequenza settimanale, e successivamente da una di mantenimento mensile per stabilizzare i risultati ottenuti. Il ciclo di cura può essere associato al linfodrenaggio e ai trattamenti laser. Mesoterapia e cellulite mesoterapia-farmaciLa mesoterapia è spesso utilizzata, quale valida terapia, per il trattamento della cellulite, in quanto la mesoterapia antilipodistrofica ripristina un buon circolo emo-linfatico e migliora le condizioni del tessuto alterato. La cellulite, o panniculopatia edematofibrosclerotica, è un’alterazione degenerativa del tessuto dermico e ipodermico. Nello spazio compreso tra cute e muscoli, dove vi sono cellule adipose (pannicolo adiposo) si instaura una stasi della circolazione che impedisce che le scorie prodotte dal metabolismo delle cellule non vengano drenate attraverso il sistema circolatorio venoso e linfatico. Rimedi e cure per la cellulite

Risultati e considerazioni

E’ importante sottolineare che l’effetto del trattamento non è dato dalla metodica in sé ma dai principi attivi che vengono utilizzati, per cui, anche se il termine mesoterapia è diventato negli anni quasi sinonimo di cura della cellulite, gli effetti del trattamento dipendono dai principi attivi utilizzati. Come per ogni problematica medica, prima di procedere con la scelta della terapia (anche di quella mesoterapica) occorre fare una diagnosi e stabilire quale sia il farmaco, o i farmaci, più adeguato a quel tipo di problema. Poiché inoltre si utilizzano principi attivi farmacologici è possibile avere, ancorché di rado, delle reazioni di tipo allergico, che peraltro rappresentano l’unico importante effetto collaterale della mesoterapia. La procedura è estremamente semplice e si svolge con l’iniezione del principio attivo che viene infiltrato attraverso un ago corto e sottile direttamente nella zona da trattare.

Il trattamento è lievemente fastidioso ma assolutamente sopportabile ed ha come scopo il ripristino della fisiologia della regione cutanea interessata. Al termine del trattamento possono residuare, come effetto collaterale, i segni delle iniezioni e/o qualche piccolo livido che scomparirà spontaneamente in pochi giorni durante i quali è bene non esporsi al sole o alle radiazioni UV. Solitamente un ciclo di mesoterapia comprende, anche a seconda dei principi attivi utilizzati, da 8 a 15 sedute con frequenza settimanale, seguite da trattamenti quindicinali o mensili per stabilizzare i risultati ottenuti. Ovviamente, in accordo del tipo di problema da trattare, i trattamenti possono essere associati ad altre metodiche. In linea di massima, qualsiasi altra metodica della medicina e chirurgia estetica può essere associata senza problemi alla mesoterapia.

Il trattamento non è dato dalla metodica in sé ma dai principi attivi che vengono utilizzati